La Rosa nella Poesia

una musa ispiratrice per magici versi
Benito Galilea, 1° premio edizione 2017
Leggi

Benito Galilea, 1° premio edizione 2017

Graffi d’imperfezione In mezzo ad un giardino con una rosa denudata dal sole e dai venti, non hai tempo per accorgerti che sta per venire giù una nuova primavera d’anemoni e piogge. A lungo ho pensato alle tue mani, al tuo volto, alle testimonianze importanti, ai confini dei tuoi occhi sempre in attesa di qualcosa, ai tuoi sguardi che come i tulipani riescono ad essere protagonisti in mezzo ai viali. E quando i pensieri si fanno largo nel cerchio della solitudine, ecco le pupille chiare che come ranuncoli gialli incantano i colori, ecco l’Iris degli arcobaleni che scende dai...
Leggi tutto
Vera Lucia de Oliveira, 2° premio edizione 2017
Leggi

Vera Lucia de Oliveira, 2° premio edizione 2017

In queste sere ancora fredde in queste sere ancora fredde ho visto una piccola rondine si era messa in viaggio troppo presto i battiti delle ali non bastavano per riscaldarle il corpo stanco ho fatto di tutto per salvarla ma non si faceva avvicinare voleva morire sola in quella terra straniera   Girava per sentieri girava per sentieri e la luce pareva dilatarsi e confluire e mescolarsi in una tavolozza di gialli e arancioni che grondavano dalle siepi sui prati e sulle colline e monti in lontananza era come camminare in una tela di Van Gogh in mezzo ai campi incendiat...
Leggi tutto
Rina Bontempi, 3° premio edizione 2017
Leggi

Rina Bontempi, 3° premio edizione 2017

Il Giardino di Pietra Cento scalini saliti di corsa, una porta socchiusa due occhi neri in attesa. Veniva a portarti il suo cuore in gola e il viso ghiaccio di vento, veniva a portarti il suo cuore che batteva impazzito contro il tuo ancora più impazzito quando aprivi le braccia e racchiudevi il mondo. E non c'era più niente... Poi, a piedi nudi sul prato di mattoni, la portavi per mano nel giardino dei sogni, ma era soltanto un sogno? E le tre rose? Una qui, una là, e un'altra là. E ogni volta lei le raccoglieva.
Leggi tutto
Altri deserti
Leggi

Altri deserti

Donato Loscalzo - primo classificato concorso 2016 Il mio deserto, dicevi, era più puro, era oro che brilla nella notte e irradia di attese il nuovo giorno, questo deserto a me non appartiene, la città e le luci, i suoi rumori, sono un balzo nel buio, una morte che da sola dissecca queste vene. Ancora oggi mi chiedo quale ragione, per me riposta in qualche inganno, ti spinse a vagare in queste strade se le dune che occhieggiano di vita non seppero avvincerti di luce. Forse ricordo quel tuo sguardo vago tra le rose fiorite nel giardino: le onde di sabbia che a lungo ricercavi...
Leggi tutto
Rosa Mystica
Leggi

Rosa Mystica

Gabriella Bianchi - prima classificata concorso 2014   Fiorì di notte la rosa candida e il calice si colmò del nettare dell'aurora. Il giorno si scioglieva piano dai nodi delle tenebre e il suo respiro profumava di rose in boccio. Nessuno recise gli steli e il roseto divenne una foresta screziata di luce. Gli angeli vegliavano il suo fiorire mentre l'aroma soave saliva al cielo.
Leggi tutto
Profumo di rose bianche
Leggi

Profumo di rose bianche

Anna Elisa De Gregorio - prima classificata concorso 2015 Bologna, mattino Pare straordinaria quest’aria di stazione: solo a Bologna accade che si leggano i giornali con rose sempre fresche nella sala d’aspetto in compagnia dei morti. Una hall di passaggi: eterno va’ e vieni fra le anime dei vivi e il marmo della lapide per quella falsa porta aperta dalla bomba. E niente conta il tempo. Sul pavimento a lastre Come in un camposanto Portiamo ancora fiori Dove resta una fossa. Bianche sono le rose: senza consolazione ricordano una data.  
Leggi tutto